ORARI S.MESSE

Trovate gli orari sempre aggiornati
nel foglio settimanale


ORARI UFFICIO

Durante il periodo delle limitazioni per pandemia l’Ufficio parrocchiale rimane chiuso. Per prenotare le Sante Messe telefonare al 045 7570038 oppure in sacrestia al termine delle Messe.


SCRIVI AL PARROCO

Leggi

2009-12-25
In Cammino
SANTO NATALE
Venerdì 25 dicembre,  "Ed ecco la luce"

Dal Vangelo secondo Giovanni
In principio era il Verbo, il Verbo era presso Dio e il Verbo era Dio. Egli era in principio presso Di tutto è stato fatto per mezzo di lui, e senza di lui niente è stato fatto di tutto ciò che esiste. In lui era la vita e la vita era la luce degli uomini; la luce splende nelle tenebre, ma le tenebre non l'hanno accolta. Venne un uomo mandato da Dio e il suo nome era Giovanni. Egli venne come testimone per rendere testimonianza alla luce, perché tutti credessero per mezzo di lui. Egli non era la luce, ma doveva render testimonianza alla luce. Veniva nel mondo la luce vera, quella che illumina ogni uomo. Egli era nel mondo, e il mondo fu fatto per mezzo di lui, eppure il mondo non lo riconobbe. Venne fra la sua gente, ma i suoi non l'hanno accolto. A quanti però l'hanno accolto, ha dato potere di diventare figli di Di a quelli che credono nel suo nome, i quali non da sangue, né da volere di carne, né da volere di uomo, ma da Dio sono stati generati. E il Verbo si fece carne e venne ad abitare in mezzo a noi; e noi vedemmo la sua gloria, gloria come di unigenito dal Padre, pieno di grazia e di verità. Giovanni gli rende testimonianza e grida: «Ecco l'uomo di cui io dissi: Colui che viene dopo di me mi è passato avanti, perché era prima di me». Dalla sua pienezza noi tutti abbiamo ricevuto e grazia su grazia. Perché la legge fu data per mezzo di Mosè, la grazia e la verità vennero per mezzo di Gesù Cristo. Dio nessuno l'ha mai vist proprio il Figlio unigenito, che è nel seno del Padre, lui lo ha rivelato.
Commento
Dio crede nell'uomo e ce lo dimostra attraverso un grande gesto d'amore: si fa carne e viene a stare in mezzo a noi. Nonostante non venga riconosciuto ed accettato, Egli non si dà per vinto e continua ad avere fiducia negli uomini. Non ci abbandona al nostro destino ma, viene a mostrarci la via per la salvezza. Dio si fa bambino. Un bambino che nasce fuori dalla capitale, in una stalla e che ha come culla una mangiatoia. Dio si fa ultimo, l'ultimo tra gli ultimi, perchè nessuno possa sentirsi escluso dalla sua grazia. Il Signore è venuto anche per te! 
Preghiera "Il nostro Salvatore, oggi è nat rallegriamoci! Non c'è spazio per la tristezza nel giorno in cui nasce la vita, la vita che distrugge la paura della morte e immette in noi la gioia e la speranza dell'eternità. Nessuno è escluso da questa felicità: il motivo della gioia è comune a tutti perchè il nostro Signore, vincitore del peccato e delle morte, non ha trovato nessuno libero dalla colpa e perciò è venuto a liberare tutti. Esulti il santo, perchè sta per giungere alla vittoria; gioisca il peccatore, perchè è invitato al perdono; riprenda coraggio il pagano, perchè è chiamato alla vita." (San Leone Magno)  BUON NATALE A TUTTI!


Indietro
LITURGIA DEL GIORNO
VAI AL VANGELO DEL GIORNO

SANTO DEL MESE

Santo Stefano Primo martire
26 dicembre

U.N.I.T.A.L.S.I.