ORARI S.MESSE

Trovate gli orari sempre aggiornati
nel foglio settimanale


ORARI UFFICIO

Durante il periodo delle limitazioni per pandemia l’Ufficio parrocchiale rimane chiuso. Per prenotare le Sante Messe telefonare al 045 7570038 oppure in sacrestia al termine delle Messe.


SCRIVI AL PARROCO

Leggi

2009-09-29
In Cammino
AVVENTO 2009

Siamo entrati nel tempo forte dell'Avvento che ci porterà a celebrare il Santo Natale il 25 dicembre. Di seguto troverai per ogni giorno di Avvento una piccola traccia di preghiera che ti aiuterà in questo cammino.

A tutti, BUON AVVENTO!

Prima Settimana di AVVENTO - Vegliate

Lunedi' 30 novembre, seguiamolo subito

Dal Vangelo secondo Matteo

In quel tempo, mentre camminava lungo il mare di Galilea, Gesù vide due fratelli, Simone chiamato Pietro e Andrea suo fratello, che gettavano la rete in mare. E disse loro: "Seguitemi, vi farò pescatori di uomini". Ed essi subito, lasciate le reti, lo seguirono.

Commento

la cosa che sconvolge di questo Vangelo è la tempestività con la quale Pietro e Andrea, seguono Gesù. Lui li chiama e loro non hanno il minimo dubbio. Lo seguono subito. Non è un gesto che si può spiegare con la ragione. Essi agiscono mossi dalla forza della Parola, non ci pensano nemmeno un momento ed accettano la proposta di Gesù. Si affidano a Lui. Mettono a disposizione le loro vite per divenire pescatori di uomini. Se pensiamo alle tante titubanze e paure con cui affrontiamo le cose, le decisioni, questa tempestività ci spiazza. Ma ci fa anche capire che il coraggio delle scelte matura solo nella fiducia in persone e ideali importanti. Solo se ti fidi sei disposto a lasciare; ma se non lasci... che fiducia è? Gesù ancora oggi chiama a seguirlo, e diventare suoi testimoni: e tu?

Preghiera

Dio solo può dare la fede, tu però puoi dare la tua testimonianza. Dio solo può dare la speranza, tu però puoi infondere fiducia nei tuoi fratelli. Dio solo può dare l'amore, tu però puoi insegnare all'altro ad amare. Dio solo può dare la pace, tu però puoi seminare l'unione. Dio solo può dare la forza, tu però puoi dare sostegno ad uno scoraggiato. Dio solo è la via, tu però puoi indicarla agli altri. Dio solo è la luce, tu però puoi farla brillare agli occhi di tutti. Dio solo è la vta, tu però puoi far rinascere negli altri il desiderio di vivere. Dio solo può fare ciò che appare impossibile, tu però potrai fare il possibile. Dio solo basta a Se stesso, Egli però preferisce contare su di te. Il segreto della felicità è dimenticare se stessi. (S.Elisabetta della Trinità)

DOMANDA: "lasciate le reti lo seguirono": cosa senti che devi lasciare per affidarti completamente al Signore? 

 

Martedì 1 dicembre Chi è grande davvero?

Dal Vangelo secondo Luca

In quella stessa ora Gesù esultò di gioia nello Spirito Santo e disse: "Ti rendo lode, o Padre, Signore del cielo e della terra, perchè hai nascosto queste cose ai sapienti e ai dotti e le hai rivelate ai piccoli. Sì, o Padre, perchè così hai deciso nella tua benevolenza. Tutto è stato dato a me dal Padre mio e nessuno sa chi è il Figlio se non il Padre, nè chi è il Padre se non il Figlio e colui al quale il Figlio vorrà rivelarlo."

Commento

Chi è il dotto, che presume di avere tutte le risposte sulla vita, sulle cose che devono succedere, su Dio. Chi è il "piccolo"? Non è uno poco sveglio, contrapposto ai dotti e sapienti perchè più ignorante. E' chi si lascia sorprendere da quello che può capitargli nella vita, chi sa accogliere la vita nei suoi imprevisti. E' soprattutto chi non ha risposte su tutto, non ha schemi già prefissati. E' chi sa che ogni giorno Dio ha da donarti fatti, pensieri, persone... che non avevi calcolato, e attraverso i quali ti parla. A differenza di chi, "dotto e sapiente", pretende di avere già tutta la vita programmata, sono proprio i piccoli a saper accogliere davvero il Signore, perchè hanno fiducia che Dio darà loro tutto ciò di cui hanno bisogno.

Preghiera

Caro Gesù, Figlio di Dio che non ti stanchi di ricominciare da capo, perdona la nostra fede sempre a caccia di prove. Vinci l'impossibile! Ci farà bene. Ci ridarà la carica. Facci questo regalo, Gesù. Non lo meritiamo? Ma tu, per chi sei nato? Per i perfetti, sempre che ce ne siano? O per i poveracci che faticano e sbagliano? Non farà del male alla nostra fede sapere che puoi tutto, che vuoi il nostro bene, che non ci perdi di vista. Sì, è vero, tu rinasci sempre nuovo. Ma saperti uomo, nato come gli uomini, in un giorno e in un'ora come tutti, ci dà coraggio, ci aiuta a credere.

DOMANDA: quali cose inaspettate ti hanno maggiormente sorpreso negli ultimi tempi? C'entra qualcosa Dio? 



Indietro
LITURGIA DEL GIORNO
VAI AL VANGELO DEL GIORNO

SANTO DEL MESE

Sant'Andrea Apostolo
30 novembre

U.N.I.T.A.L.S.I.